R.I.P. MSN – Messenger

426560_10200666243126960_2083223707_nOggi é una giornata triste: si spegne per sempre MSN Messenger.

Addio compagno di avventure, sei stato il pioniere dei rimorchi e delle nuove amicizie on line.

Tu hai dato inizio allo scellerato metodo degli status-frecciatine rivolti a terze persone che hanno causato non pochi litigi e stragi.

Tu, che ci hai fatto provare prima di tutti l’ebrezza di essere invisibili, che ci hai fatto risparmiare prima lire e poi euro che altrimenti avremmo speso in sms, tu, con le tue emoticon più espressive della Santanché, rimarrai sempre il nostro mezzo preferito alternativo ai rapporti sociali.

Grazie per averci reso tutti un po’ più sociopatici e meno umani.

Ciao MSN, adesso insegna agli angeli a TRILLARE da lassù…

“#Siri, qual è il senso della vita?”

L’upgrade a iOS 6 rilasciato qualche giorno fa da Apple per tutti gli iPhone e gli iPad, prevedeva l’aggiornamento oltre che del sistema operativo con tantissime novità anche l’aggiunta della lingua italiana dell’assistente vocale Siri. Adesso Siri dunque parla italiano, risponde ad ogni tua richiesta, ti racconta una barzelletta, ti canta una canzone, ti dice pure qual è il senso della vita oltre a fare le comuni cose che dovrebbe fare.

Devo ammetterlo, mi sto intrippando* talmente tanto che temo di finire come Raj Koothrappali della serie tivù “The Big Bang Theory”.

Chissà che dietro ai server non ci sia davvero lei: la donna dei sogni. In questo caso, su una donna così, io un pensierino ce lo farei…

*(voce del verbo “intrippare” utilizzata solo in Sicilia credo, da qualche altra parte si direbbe “a rota di” o ” rulez”)

Ma “Svegliatevi” de che?

Posso scriverlo? Lo scrivo.Magari mi prenderò le antipatie di qualcuno, ma me ne farò una ragione. In questi giorni gira sulle bacheche facebook una sorta di “status copia/incolla” che serve a fare il passaparola sul social network. Questo “status” recita pressapoco così:

UNA MAMMA PIANGE IL SUO BAMBINO, MESSINA É IN GINOCCHIO, MA NESSUNO SE NE CURA. MA PARLIAMO DI COSE SERIE: SCEGLI CHI ELIMINARE DAL GRANDE FRATELLO E SCOPRI CHI È L’OSPITE DELLA SETTIMANA DI COLORADO!! BARBARA D’URSO INTERVISTA UN GAY IN TV, CHE CAZZO CI IMPORTA DEL RESTO?
OOOOH, UN BAMBINO É MORTO, MESSINA È DISTRUTTA, LA COSTA JONICA È IMPRATICABILE!!! SIAMO ESSERI UMANI ANCHE NOI DEL SUD, NON SIAMO SOLO CAMERIERI DELLE VOSTRE VACANZE ESTIVE! MENTRE VOI PARLATE DEL VESTITO NUOVO DI LADY GAGA E DEL CULO DI PIPPA MIDDLETON, A MESSINA C’É UNA MAMMA CHE TIENE IN BRACCIO UN BIMBO DI 10 ANNI CHE DORMIRÀ PER SEMPRE IN UNA PICCOLA BARA BIANCA… SVEGLIATEVI GENTE! COPIATE E INCOLLATE….

Ecco, trovo questo messaggio di un qualunquismo di bassissimo livello.

Non riesco proprio a relazionare l’alluvione dei giorni scorsi di Messina e il fatto di guardare la D’Urso, il GF, Colorado: perchè  l’una  deve per forza escludere l’altra?

Io per primo su facebook mi sono lamentato della mancanza di attenzione da parte della stampa e dei ‘due pesi e due misure’ utilizzati per i casi di  Saponara e Genova (capirai poi, orgoglio siciliano…). Ma non vedo per quale assurdo motivo una persona che guarda Colorado o Pomeriggio 5 (e non mi sento chiamato in causa eh, sono due programmi che non seguo mai) non possa allo stesso tempo rivolgere un pensiero ad una tragedia, seppur evitabile, ma comunque NATURALE.

Odio qualsiasi forma di qualunquismo e populismo. Come quelli che si credono colti solo perchè seguono i programmi di Santoro e Travaglio e non il Grande Fratello ad esempio, o quegli altri che, quando muore un personaggio famoso ti puntano il dito contro perchè non piangi anche tutte le persone sconosciute che muoiono ogni giorno….ma dico ognuno sarà libero di piangere i morti che gli pare?

A me dispiace  ciò che è successo a Messina cosi come a Genova, ma davvero non riesco a capire cosa cambia se non parlo più del culo di Pippa Middleton  o se smetto di seguire la D’Urso in tv (beh con quello magari ce la togliamo dalle palle)

“Svegliatevi”….ma svegliatevi de che???